Quali sono i metodi considerati più affidabili per prevenire la carie?

Recenti ricerche effettuate con metodi sofisticati, ci hanno fornito dati  interessanti.

– Il primo è la fluoroprofilassi: non si effettua più con la somministrazione di gocce o pastiglie perché la grande variabilità della presenza di fluoro negli alimenti e nelle acque rende molto difficile calcolare le quantità assunte. È stata invece dimostrata l’efficacia dell’applicazione tramite dentifrici al fluoro (con concentrazione di fluoro di 1000 ppm), da usare due volte al giorno. In certi casi la fluoroprofilassi può essere integrata con l’applicazione di gel e vernici al fluoro da parte del dentista.

– Il secondo metodo è la sigillatura dei solchi che impedisce ai batteri di depositarsi nei solchi sottili (dove lo spazzolino non arriva) e produrre quegli acidi che causano poi la carie. La sua efficacia è talmente alta che può essere considerata una vera e propria “vaccinazione” per i denti posteriori (anche quelli da latte!).

– Il terzo metodo di prevenzione della carie rimane l’alimentazione: abituare fin da piccoli i bambini a non consumare troppi zuccheri e stare attenti a quelli più “pericolosi” e nascosti (come quelli contenuti nelle bibite gassate), li aiuterà a proteggersi non solo dalla carie ma anche da tante altre malattie sempre più diffuse, come il diabete e le malattie cardiovascolari legate al sovrappeso.

Non dimentichiamoci poi, che una corretta e costante igiene orale aiuta a prevenire carie e altre complicanze.