Gengive

Le gengive infiammate provocano dei sintomi fastidiosi: le cause di questo disturbo sono diverse, così come i rimedi per combatterlo. L’infiammazione gengivale è un problema molto diffuso: secondo alcuni studi questo disturbo riguardante la salute orale ha un’incidenza di circa il 50%-70%. Ma quali sono i sintomi delle gengive infiammate? Cosa fare per alleviare questo disturbo?

I sintomi
I sintomi delle gengive infiammate sono arrossamento, irritazione, dolore, bruciore, alito cattivo , sensibilità, sanguinamento e gonfiore.
Le cause
Le cause delle gengive infiammate possono essere varie. Un  mancato utilizzo  dello spazzolino e del filo interdentale possono incidere,causando accumulo di placca e tartaro. Ciò porta ad una aumentata presenza di batteri che causano  infezioni croniche. Vi sono situazioni predisponenti che possono agevolare la ritenzione di placca, come la gravidanza, l’uso di  alcuni farmaci, il fumo il diabete e la carenza di vitamine.In alcune ipotesi, inoltre, anche stress e predisposizione genetica possono provocare la comparsa dell’infiammazione gengivale.
I rimedi
La prevenzione è, senza alcun dubbio, la soluzione migliore per affrontare il problema: una pulizia e igiene orale costanti sono il primo passo da fare contro questo disturbo, ma anche la scelta del dentifricio giusto, dello spazzolino e un uso delicato del filo interdentale. Il collutorio è, inoltre, uno dei rimedi più utilizzati. questo svolge un’azione disinfettante, per cui possono essere effettuati più sciacqui. È consigliata, inoltre, una pulizia dei denti professionale da effettuare almeno una volta l’anno.