Gli anziani sono più esposti al rischio di contrarre la polmonite o altre infezioni respiratorie senza un’adeguata attenzione alla pulizia del cavo orale. E’ quello che ha riscontrato uno studio condotto da un team di ricercatori giapponesi dal titolo ‘Denture Wearing During Sleep Doubles the Risk of Pneumonia in Very Elderly’, e pubblicato recentemente sulla rivista specialistica sul ‘Journal of Dental Research (JDR)’.

Secondo lo studio, lo sviluppo della polmonite sarebbe preceduto in particolare da cambiamenti nei batteri della bocca. La ricerca è stata condotta su 524 anziani scelti a caso (228 maschi, 296 femmine, con un età che si aggirava intorno agli 85 anni). Sono stati esaminati la salute orale e i comportamenti di igiene orale, oltre ad una valutazione medica, che comprendeva l’analisi del sangue. In un periodo di osservazione durato tre anni, sono stati identificati 48 casi associati a polmonite con 20 decessi e 28 ricoveri gravi. Tra 453 portatori di protesi, il 40,8% che le indossava durante il sonno, presentava un più alto rischio di polmonite rispetto a quelli che toglievano le loro protesi durante la notte. Inoltre, coloro che indossavano protesi durante il sonno avevano più probabilità di sviluppare serie infiammazioni delle gengive e risultare positivi alla Candida albicans (un fungo saprofita che a volte può trovarsi nel cavo orale).

Questo studio suggerisce che la scarsa igiene orale e le protesi orali indossate durante il sonno sono associate non solo a processi infiammatori della bocca, ma anche ad un serio rischio di sviluppare malattie pericolose come la polmonite. Ovviamente, prevenire questo genere di problemi è abbastanza semplice: basta lavarsi i denti per tre volte al giorno con un dentifricio al fluoro, ricordarsi di usare il filo interdentale e, per chi la possiede, eseguire un’accurata pulizia quotidiana della protesi dentaria.