La comparsa dei primi dentini è forse la prima tappa della crescita dei bambini, un percorso che inizia nel grembo materno e che durerà fino ai 3 anni di età, ed è spesso accompagnato da qualche fastidio come gengive infiammate, febbre e malessere generale.

Eruzione dei denti da latte.

La dentizione dei bambini inizia attorno al terzo mese di gravidanza con lo sviluppo delle gemme dentali, quelle che poi daranno origine ai denti da latte. Per quanto l’eruzione dei primi denti possa essere variabile da un bambino ad un altro, questa segue sempre uno schema specifico. I primi dentini a spuntare, fra il sesto e l’ottavo mese di vita, saranno gli incisivi centrali inferiori; a seguire, entro il decimo mese, gli incisivi centrali superiori. Fra il nono e il tredicesimo mese gli incisivi laterali superiori e inferiori, ed entro i due anni di età sarà il turno dei primi molari e dei canini, per poi finire con i secondi molari entro il terzo anno.

La dentizione sarà completa circa ai tre anni con 20 denti decidui, che cadranno attorno ai 6 anni per fare spazio ai denti permanenti.

I segnali e i problemi della dentizione.

Nella maggior parte dei casi la dentizione, a causa delle gengive infiammate, è accompagnata da alcuni disturbi generali o locali, che si verificano nei giorni antecedenti e successivi all’eruzione, soprattutto per i denti più grossi come i molari.

  • Gengive gonfie e arrossate: provocano fastidio che il bambino tenterà di alleviare mordendo qualunque cosa
  • Febbre: generalmente fra i 38° e i 38,5° della durata di circa 48 ore
  • Irritabilità e sbalzi d’umore
  • Calo dell’appetito: non dura mai più di qualche giorno
  • Disturbi del sonno

Clicca qui per avere maggiori informazioni su gengive infiammate

Rimedi ai problemi della dentizione.

Per alleviare i sintomi che spesso si accompagnano alla dentizione si può optare per alcuni rimedi che aiutano ad attenuare il fastidio e danno sollievo al bambino.

  • Dare al bambino qualcosa da mordere come i massaggia-gengive o anelli da dentizione, prestando sempre attenzione che siano della misura giusta per evitare che possa ingoiarli. Esistono modelli contenenti all’interno del liquido refrigerante; il freddo ha infatti un’azione disinfiammante e anestetica
  • Massaggiare le gengive delicatamente con una garza sterile e del balsamo ad azione calmante, o eventualmente imbevuta di acqua fredda
  • Massaggiare le gengive con uno spazzolino in silicone da inserire nel dito

Sono sconsigliati i rimedi tradizionali, come il massaggio delle gengive con del miele o dar da bere acqua zuccherata con il biberon perché potrebbero danneggiare i denti appena spuntati favorendo la formazione di carie. Evitate assolutamente gli analgesici e il paracetamolo anche in caso di febbre, a meno che non siano stati espressamente prescritti dal pediatra.