siervo1

 

 

 

 

 

 

 

 

Spazzolare i denti correttamente sin da piccoli é una sana abitudine per i nostri bambini.

L’età pediatrica e l’adolescenza sono un momento fondamentale per lo sviluppo dei denti e trascurare l’igiene orale in questa fascia d’età crea delle problematiche, quali carie e gengiviti, che possono poi lasciare dei segni sui denti e sulle gengive.

Sin dalla nascita del bambino, utilizzando strumenti e tecniche diverse, la detersione del cavo orale ha un ruolo fondamentale nella prevenzione di tutte le alterazioni del benessere del cavo orale.

In seguito troverete dei suggerimenti, divisi per periodo di crescita:

Prima della nascita:

Sembra strano, ma una corretta igiene orale comincia da qui:

Alcune patologie del cavo orale hanno una base genetica, pertanto, essere dei genitori con una buona salute del cavo orale e un ottimo mantenimento dell’igiene domiciliare e professionale, vi renderà anche degli ottimi insegnanti per i vostri figli.

Nascita:

É un comune errore pensare che l’igiene orale serva solo in presenza di denti.

Appena nati il nostro cavo orale non é ancora costituito dai primi dentini da latte, che cominceranno a erompere dai 5/6 mesi in su.

Ma, nonostante questo, é fondamentale detergere le mucose della bocca e la lingua per togliere i residui di latte che possono macerare e provocare delle sovrainfezioni quali la candidosi orale (volgarmente chiamata mughetto) che può dare molto fastidio ai nostri piccoli.

É sufficiente prendere una garzina sterile, avvolgerla intorno all’indice e passarla delicatamente sulle mucose e sul dorso della lingua.

Questa operazione, anche se non molto piacevole per il neonato, serve per rimuovere i residui di latte e andrebbe ripetuta dopo ogni poppata.

siervo1

Quinto/sesto mese di vita:

In questo periodo erompono i primi dentini (incisivi inferiori), le bambine tendono a essere più precoci dei maschi, quindi é possibile che già al quinto mese comincino ad avvertire fastidio in corrispondenza della zona degli incisivi inferiori.

É facile che in questo periodo il bambino si lamenti perché il dente , erompendo, provoca un trauma alla gengiva.

Per alleviare il fastidio si possono utilizzare dei “masticoni”, appositi giocattoli che possono essere dati al bambino da morsicare e che spesso possono essere messi nel congelatore; l’unione tra freddo e morsicamento del giocattolo possono alleviare il fastidio.

Una volta erotti i dentini, dovremo provvedere a detergerli sin dai primi giorni: I batteri infatti, sono in grado di attaccarli da subito.

Finché il numero di dentini erotti é limitato, é sufficiente utilizzare la stessa tecnica dei mesi precedenti e provvedere in più a passare la garzina anche sui nuovi arrivati.

Fondamentale é anche la prevenzione alimentare:

E’ opportuno evitare di dare al bambino bevande solubili che solitamente contengono moltissimo zucchero e altre bibite per evitare di provocare l’insorgenza di una patologia comunemente definita “sindrome da biberon”che si manifesta con più lesioni cariose rapidamente destruenti, su tutti gli elementi dentari, già dalla prima infanzia

Mai intingere il ciuccio o la tettarella del biberon nello zucchero, cercare di non aggiungere zucchero alla camomilla perchè non conoscendo il sapore dello zucchero, il bambino non lo cercherà.

Ricordarsi che la flora del cavo orale dei bambini non é come quella degli adulti, quindi occorre utilizzare un cucchiaino differente per assaggiare la pappa, prima di darla al bambino.

Questa fase della crescita dei vostri figli si conclude all’incirca a 2 anni e mezzo, quando la dentatura decidua (da latte) sarà completa.

Una volta arrivati a questa età si possono cominciare ad usare degli spazzolini appositi con la testina piccola e le setole morbide insieme a un dentifricio al fluoro.

siervo1

 

 

 

 

 

 

 

 

5/6 anni:

Durante questo periodo, chiamato anche ”fase della permuta dei denti”, I denti da latte verranno progressivamente sostituiti da quelli definitivi.

E’ bene ricordarsi di spazzolare i denti anche nelle zone dove non sono momentaneamente presenti, per evitare che quelli nuovi in eruzione si possano cariare.

Con l’aumentare dell’età, è opportuno aumentare le dimensioni della testina dello spazzolino manuale, mentre per quello elettrico fino ai 10anni si possono usare le testine apposite da bambini, identificate da personaggi dei cartoni animati.

12 anni:

A questa età la dentatura del bambino è solitamente completa.

Pertanto, sarà sufficiente spazzolare accuratamente i denti e effettuare controlli frequenti dal dentista per preservare al meglio la salute orale dei vostri figli.