Sorriso smagliante “fai da te”? I dentisti suggeriscono di stare attenti. Una ricerca americana condotta dall`Ohio State University, i cui risultati sono stati pubblicati su Journal of Dentistry, dimostra infatti che i comuni prodotti che promettono denti bianchissimi funzionano, ma mettono a rischio la durezza dello smalto e possono quindi causare spiacevoli inconvenienti.
I test hanno previsto l`applicazione di cinque differenti sbiancanti in commercio: in strisce o in gel, contengono solitamente delle soluzioni di perossido di idrogeno o di carbamide. La base degli sbiancanti è quindi acqua ossigenata, mentre l`effetto è “assorbire” senza riflettere la luce, tanto da far notare meno eventuali inestetismi. I test hanno rivelato che, rispetto alle dentature magari meno brillanti che non avevano ricevuto il trattamento, in quelle trattate con il perossido è stata riscontrata una riduzione della durezza dello smalto. Gli esperti la chiamano modulo di elasticità o rigidità, in altre una misura della capacità della superficie del dente di resistere e non spezzarsi in risposta ad una pressione.  Candeggianti per denti: Il colore della dentatura non è uguale per tutti, un po` come il colorito della pelle: lo smalto è trasparente e lascia trapelare il colore della dentina sottostante. Con il passare del tempo, a causa di cibo, fumo o caffè, può macchiarsi e quindi scolorirsi con un effetto antiestetico, mentre la moda vuole denti di porcellana e sorrisi candidi. I prodotti cosmetici sbiancanti però, abradendo lo smalto, procurano sì un sorriso bianco, ma alla lunga l`effetto potrebbe essere tutt`altro che sano.

Lo studio americano è il primo a prendere le “misure” del problema: i ricercatori hanno utilizzato una unità di misura in grado di quantificare il danno apportato anche quando è impercettibile. Si tratta di una scala nanometrica che segnala indebolimenti non visibili ad occhio nudo. Dati che serviranno a modificare la composizione dei preparati in commercio. In ogni caso, una corretta igiene orale, la sana abitudine di sedersi periodicamente sulla sedia più scomoda del mondo – quella del dentista – insieme a dentifricio, filo interdentale e collutorio, sono gli ingredienti indispensabili per conservare un sorriso splendente e naturale.