La perdita di un dente non sempre può essere grave. Tuttavia si possono comunque sviluppare nel tempo dei problemi se questo non viene sostituito. Infatti si può assistere ad  una migrazione dei denti limitrofi che tenderanno anche ad inclinarsi verso lo spazio lasciato vuoto diminuendo così la propria stabilità.
I denti che corrispondono al dente estratto sull’arcata opposta invece tenderanno ad estrudere andando a modificare, oltre la propria stabilità, anche il piano occlusale. Tutte queste modificazioni possono portare ad una alterazione della masticazione tale da determinare col tempo anche l’insorgenza di problematiche articolari e aumentata mobilità dentale.