Smalto dentale: come prendersene cura in adulti e bambini

 

Lo smalto è un prezioso alleato per una bocca sana ed un sorriso smagliante! In quest’articolo spiegheremo cos’è lo smalto e forniremo alcuni preziosi suggerimenti per prendersene cura al meglio rivolti ad adulti e bambini.

 

Cos’è lo smalto?

 

Lo smalto è uno dei tre principali tessuti dentali. Si tratta di un tessuto altamente mineralizzato, costituito per il 95–96% da sostanze inorganiche (quali ad esempio calcio, sodio, e potassio), mentre il restante 4% è composto da acqua e componenti organiche (proteine). Di colore bianco traslucido, lo smalto riveste la corona dentale a mo’ di cappuccio, riparandola non solo dall’usura ma anche da placca, carie, tartaro e sensibilità dentinale.

Si tratta di un tessuto altamente delicato, la cui sensibilità si manifesta primariamente come intolleranza agli acidi, primi fra tutti a quelli prodotti dai batteri cariogeni.

 

Spesso le nostre preoccupazioni si concentrano sul come avere i denti bianchi ma è bene ricordarsi che l’erosione dello smalto, in virtù della funzione cardinale che quest’ultimo ricopre, è un fenomeno che merita di essere evitato ad ogni costo. Di seguito alcune buone abitudini che sarebbe consigliabile adottare per proteggere il proprio smalto.

 

Le buone abitudini per la protezione dello smalto: focus sugli adulti

 

Vista l’importanza che lo smalto ricopre per la nostra salute dentale, vi proponiamo di seguito alcuni accorgimenti utili a prevenire il danneggiamento di questo prezioso tessuto:

 

  • Limitare il consumo di cibi e bevande acide, in quanto lo smalto dei denti è composto in prevalenza da composti di calcio altamente sensibili agli acidi, che tendono a dissolverli.
  • Lavarsi i denti con costanza, preferibilmente dopo ogni pasto. Questa pratica contribuisce a mantenere il pH della bocca a livelli ottimali, riducendo al contempo l’erosione causata dagli acidi che entrano a contatto con i denti. Inoltre, è bene prestare attenzione a compiere movimenti di spazzolamento corretti, ad utilizzare uno spazzolino a setole morbide (per il benessere di smalto e gengive) e ad assicurarsi che il proprio dentifricio non sia eccessivamente abrasivo.
  • Stimolare la produzione di saliva, possibilmente evitando di ricorrere a gomme da masticare contenenti zucchero e preferendo invece l’assunzione di liquidi. Infatti, la xerostomia è spesso accompagnata da un aumento delle carie poiché l’assenza di saliva impedisce che quest’ultima svolga una delle sue funzioni protettive, ovvero quella di rimineralizzare lo smalto.

 

Le buone abitudini per la protezione dello smalto: focus sui bambini

 

Nei bambini, la protezione dello smalto è altrettanto cruciale in quanto, da un corretto sviluppo dei denti da latte, dipende la futura salute dentale dell’adulto. Inoltre, essendolo smalto dei denti da latte più sottile di quello degli adulti, esso è maggiormente vulnerabile alle aggressioni esterne.

 

Nella lotta per la protezione dello smalto dentale nei bambini, ecco alcuni accorgimenti da tenere a mente:

  1. Fare attenzione allo zucchero! Si tratta infatti di una delle cause più frequenti alla base delle carie nei bambini. In particolare, è bene fare attenzione ad evitare le cosiddette “carie da biberon”, provocate dal contatto protratto tra i denti da latte e lo zucchero, il quale demineralizza lo smalto causando le carie.
  2. Instaurare una corretta igiene orale. È fondamentale che i bambini apprendano al più presto l’importanza dell’igiene orale. Si può cominciare con l’utilizzo dello spazzolino a partire dall’eruzione dei primi denti. Dapprima, saranno i genitori a compiere i movimenti, mentre a partire dai 2 anni sarebbe bene iniziare ad instillare nei bambini un senso di indipendenza nei confronti della propria igiene dentale.
  3. Controlli dal dentista. A partire dall’eruzione dei primi denti decidui sarebbe consigliabile portare il bambino dal dentista per un controllo generale.

 

Prevenire è meglio che curare…

 

Come emerso da questo articolo, la miglior cura rimane sempre la prevenzione! Sebbene non sia sempre possibile resistere alle tentazioni, è bene ricordarsi che i piccoli gesti quotidiani, come il lavarsi i denti dopo i pasti, o il ricordarsi di non saltare i controlli dal dentista, sono quelli che contano davvero nell’economia della vita. Preoccupiamoci non solo di come mantenere i denti bianchi, ma anche di come prenderci cura al meglio di questo prezioso alleato che è lo smalto. Per questo è bene abituare i bambini fin da subito alle buone abitudini ed insegnare loro che una bocca sana e un sorriso smagliante richiedono costanza.